Prorogati i tagli nei castagneti e robinieti

Silvicultura

La Regione Piemonte, dopo lo stop alle attività forestali nell’ambito delle misure per la prevenzione del Covid-19, ha prorogato con determina della Direzione Ambiente, Energia, Territorio (DD 143 del 14 aprile 2020) le date di chiusura dei tagli boschivi in determinate categorie forestali e le scadenze delle autorizzazioni dei progetti di taglio.

Il provvedimento riguarda i castagneti e i robinieti per i quali prevede la proroga dei tagli al 30 aprile per tali formazioni boschive fino a 600 metri di altitudine, al 15 maggio per interventi compresi tra i 600 e i 1.000 metri di altitudine e al 15 giugno per quelli in appezzamenti oltre i 1.000 metri.

Per gli interventi nelle categorie forestali dei castagneti e dei robinieti ricadenti nei Siti della rete Natura 2000:

  • è sempre fatta salva la possibilità di richiedere al Soggetto Gestore la deroga ai periodi di sospensione degli interventi selvicolturali in SIC e ZSC in applicazione dell’art. 13, comma 3, lett fbis) delle “Misure di Conservazione per la tutela della Rete Natura 2000 del Piemonte” (approvate con D.G.R. n. 54-7409 del 7/4/2014 e s.m.i.);
  • all’interno delle ZPS eventuali interventi anticipatamente sospesi per effetto delle disposizioni nazionali e regionali finalizzate al contenimento della pandemia provocata dal virus Covid-19, possono (o potranno) essere completati, su assenso del soggetto gestore nel rispetto delle condizioni da valutare a livello sito-specifico.

La Determina 143 concede anche una proroga generalizzata di un anno su tutto il territorio regionale per tutte le autorizzazioni con progetto d’intervento di cui all’art. 6 del Regolamento forestale in scadenza nel periodo marzo 2020 - dicembre 2020.


Pubblicata il 16/04/2020
Condividi su