Parcoalpimarittime.it
« Torna versione grafica

Escursionismo nel Parco

In salita verso il rifugio Federici Marchesini al Pagarì. (A. Rivelli/PNAM).

Il territorio del Parco offre al visitatore un’ampia scelta di itinerari escursionistici. Molti dei percorsi si snodano lungo tracciati che un tempo furono mulattiere di caccia o sentieri e strade militari. Si tratta di opere ingegneristiche di grande valore, che offrono in sé un motivo di visita, e che grazie anche agli interventi di manutenzione e ripristino programmati dal Parco e da altri enti territoriali si sono mantenuti in buone condizioni, offrendo a tutti i visitatori, comprese le famiglie, l’opportunità di percorrere la maggior parte dei valloni che solcano l’area protetta. Una segnaletica il più possibile essenziale, ma comunque ben distribuita, facilita l’orientamento.
Moltissime mete, rappresentate soprattutto da laghi e colli, sono raggiungibili in giornata con partenza dai fondovalle. La presenza in quota di una decina di rifugi assicura la possibilità di compiere ascensioni più impegnative e traversate di più giorni.

Una selezione dei principali itinerari nelle Marittime è descritta sul sito del Parco all'interno del portale dei aree protette italiane Parks.it, mentre sul portale transfrontaliero Marittime Mercantour sono illustrati i principali sentieri che percorrono le due aree protette, con richiamo ai principali motivi di interesse (paesaggistico, storico, faunistico, botanico, ecc.).


powered by Frequenze Software
Ente di gestione Aree protette delle Alpi Marittime