Parcoalpimarittime.it
« Torna versione grafica

Piante che raccontano una storia

Gli endemismi e le specie rare del Parco

Potentilla cinerea, una specie rara del Parco (A. Rivelli/PNAM)

Poste all'estremità della catena alpina e soggette all'influenza mitigatrice del clima marino, le Alpi Marittime sono state toccate solo marginalmente dalla calotta glaciale che ha ricoperto a più riprese l'arco alpino nel corso del Quaternario. Numerose specie di piante sono così riuscite a sopravvivere proprio rifugiandosi su queste montagne.
Superate le glaciazioni, nelle mutate condizioni ambientali del periodo post-glaciale e di fronte all’agguerrita concorrenza di specie differenziatesi nel frattempo, molte di queste piante non sono più riuscite a riguadagnare il terreno perduto e sono rimaste confinate in Marittime, dove le troviamo ancora oggi.

Queste specie sono endemiche, crescono cioè esclusivamente nel territorio del Parco. "Endemico" non è necessariamente sinonimo di "raro": perché una specie sia endemica deve essere legata a un areale limitato, mentre ci sono rarità botaniche che hanno una distribuzione anche molto vasta. Al contrario, se l’areale di distribuzione della specie endemica è molto ridotto, si parla di endemismo ristretto.

Gli endemismi ristretti sono testimonianze vive e preziose di ere passate che ci raccontano la storia del clima in epoche remote. E' fondamentale tutelarle perché la loro scomparsa da una zona coinciderebbe con l’estinzione della specie stessa dalla faccia del pianeta. Ci sono poi specie endemiche che hanno un areale più vasto di distribuzione: la loro presenza distribuita in "isolotti" su un determinato territorio ci fornisce preziose notizie circa l’evoluzione della copertura vegetale nel corso dei mutamenti causati dagli eventi geologici e climatici. L’area del Parco naturale Alpi Marittime annovera dieci endemismi ristretti e una cinquantina di specie a più ampia diffusione.

Endemismi ristretti delle Alpi Marittime

In esclusiva nel Parco

Saxifraga florulenta Moretti (1 foto) Potentilla valderia (1 foto) Silene cordifolia All. (1 foto) Viola valderia L. (1 foto) Galium tendae Rchb. (1 foto) Silene campanula Pers. (1 foto)

Endemismi delle Alpi del Sud

Specie a più ampia diffusione

Endemismi delle Alpi sudoccidentali: - Senecio balbisianus DC.: endemismo a distribuzione frammentaria, si ritrova nel Parco in un’unica stazione nel vallone di Assedras (Pian della Casa); Jovibarba ...

Sassifraga dell'Argentera

Un prezioso fossile vivente

La sassifraga dell'Argentera (Saxifraga florulenta) è una pianta perenne appartenente alla flora paleozoica, sopravvissuta fino ai giorni nostri in alcune ristrette zone delle Alpi Marittime


powered by Frequenze Software
Ente di gestione Aree protette delle Alpi Marittime