Parcoalpimarittime.it
« Torna versione grafica

Regina dei cieli

Focus: l'aquila reale

L'obiettivo di Roberto Malacrida coglie lo sguardo di un'aquila reale.

L’aquila reale (Aquila chrysaetos) è uno dei più grandi rapaci europei. Vive nel territorio del Parco con una popolazione florida, che oggi conta 10 coppie. La sua distribuzione sembra ormai prossima alla saturazione, poiché si ritiene che non esistano altri territori disponibili e sufficienti per permettere ai genitori di allevare la prole.

Ogni coppia occupa un territorio piuttosto vasto, in media 30 chilometri quadrati, nel quale di anno in anno costruisce un nuovo nido o ne riadatta uno, di solito apportando rami freschi di conifere. La deposizione delle uova avviene da metà marzo a fine maggio. I genitori allevano generalmente un solo piccolo, che prende il volo fra l’inizio di luglio e la fine di agosto, ma non sono rari i casi di svezzamento e involo di due piccoli della stessa nidiata.

Le sue prede d’elezione sono la marmotta e il camoscio, ma durante l’inverno l’aquila non disdegna le carcasse di ungulati.

Una curiosità: un’aquila che volteggia in alto nel cielo non è mai in caccia, ma sta perlustrando il suo territorio. Un’aquila in caccia è pressoché invisibile, perché sfiora i pendii e le praterie pronta a piombare sulla sua preda dietro a una roccia o a un arbusto.


powered by Frequenze Software
Ente di gestione Aree protette delle Alpi Marittime