Parcoalpimarittime.it
« Torna versione grafica

Carta Europea del Turismo Sostenibile

Il certificato di rinnovo della Carta

Primo in Italia, nel 2001, il Parco naturale delle Alpi Marittime, ha ricevuto dalla Federazione Europarc la Carta Europea del Turismo Sostenibile. Una certificazione importante perché rappresenta lo strumento di lavoro che permette di sviluppare il turismo secondo criteri di sostenibilità ambientale. Un obiettivo che non può prescindere da un forte coinvolgimento degli enti del territorio delle aree protette e delle imprese. Ed è quello che hanno fatto le Alpi Marittime facendo sperimentazioni e iniziative a livello locale che hanno contribuito alla definizione della Carta, scritta a partire dal 1996, da dieci aree protette europee pilota, tra cui il nostro Parco, insieme a rappresentanti delle imprese e professionisti del turismo nell’ambito di un progetto comunitario Life condotto dalla federazione dei Parchi regionali francesi per conto di Europarc.

La Carta prevede l’adozione di una Strategia e di un Piano d’azione per un turismo sostenibile che sono state condivise e formalizzate nel corso di forum territoriali con gli attori locali pubblici e privati. Proprio perché la Carta individua sostanzialmente un processo graduale e continuo di miglioramento di politiche di sviluppo sostenibile ogni cinque anni dal rilascio, Europarc svolge tramite esperti la valutazione dei risultati raggiunti. In caso di responso positivo la certificazione viene rinnovata per un ulteriore quinquennio con nuovi impegni da perseguire. Cosa che è puntualmente avvenuta sia nel 2006 sia nel 2011.

Particolarmente significativo è che al primo rinnovo della Carta alle Marittime, Europarc la concede anche al Parco frontaliero del Mercantour. In seguito le due aree protette gemellate adottano un Piano d’azione comune per la protezione e lo sviluppo sostenibile. Un’iniziativa che amplia il campo d’azione e sta dando i primi frutti concreti con lo sviluppo di prodotti turistici transfrontalieri e la collaborazione tra gli operatori dei due versanti.


powered by Frequenze Software
Ente di gestione Aree protette delle Alpi Marittime